Come iniziare la pesca a spinning in mare

Come iniziare la pesca a spinning in mare

Descrizione:

La Tecnica dello spinning è sicuramente tra tutte le pesche la più complessa ma sicuramente tra quelle che possono dare delle amozioni forti.

Viene praticata in mare con ottimi risultati da almeno una trentina d’anni e molte aziende hanno creato nel tempo prodotti sempre più specifici e performanti.

Si differenzia da tutte le altre discipline perché andiamo a stimolare l’attacco da parte del pesce senza utilizzare esche naturali, infatti questa tecnica vanta risultati non solo perché i pesci si alimentano della nostra esca ma anche una sorta di fastidio che li induce ad attaccare.

In mare cosa posso catturare con la pesca a Spinning?

La risposta è molto semplice: di tutto !!!

Questo perché moltissimi abitanti del mare sono onnivori e non si lasciano scappare occasioni di cibarsi soprattutto in tempi di magra.

Detto questo però non è sensato consigliare a qualcuno di cominciare la sua avventura nella tecnica dello spinning in mare con ricerca dell’ ORATA o della MORMORA, ma si punta sicuramente a della prede più comuni che possono essere la  SPIGOLA, IL SERRA, IL BARRACUDA, LA PALAMITA che sono dei predatori per eccellenza dei nostri mari.

Attrezzatura:

Veniamo quindi al dunque con la prima domanda che ogni neofita si fa, che canna da spinning i mare mi devo comprare?

Le canne da spinning sono solitamente realizzate in una o più sessioni e hanno una lunghezza che varia dal 1,5mt ai 3mt.

Come proporzione si sceglie cosi la canna:

Barca 210cm

Terra vicino all’acqua 210-240

Scogliera 270-300cm

Ogni Azienda di solito propone per lo stesso modello una  linea di canne

Vengono indicate su di esse delle grammature che stanno ad indicare il range di esche che possiamo lanciare e gestire.

Ad esempio se su di una canna da spinning viene indicata la dicitura 10-30g vuol dire che può sopportare artificiali che arrivano a 30 grammi, ma anche che sotto i 10 grammi fa fatica a sentirli o gestirli in maniera corretta.

Il mulinello sceglilo in maniera proporzionale alla dimensione della canna per poterla bilanciare in maniera del tutto orientativa.

210 cm  1000 2500 4000

 240 cm  2500 4000 6000

 270-300 cm 6000 8000 10000

Ovviamente esistono dei casi limite come ad esempio il tonno nel quale si abbina un 20000 ad un canna solitamente lunga 210-240 cm.

Per riempirlo usa un filo di solito intrecciato chiamato anche Braid .

 

 

Come Esche artificiali si apre tutto un mondo da scoprire che non può essere descritto in poche righe e quindi vi rimandiamo al nostro canale YouTube dove trattiamo molto spesso artificiali marini e spieghiamo nel dettaglio come poterli muovere al meglio.